Aws beanstalk elastico wordpress di hosting

Questo tutorial vi guiderà attraverso il processo di lanciare un'istanza RDS DB esterno per AWS Elastic Beanstalk, e la configurazione di un ambiente ad alta disponibilità in esecuzione di un sito web WordPress per connettersi ad esso. Esecuzione di un DB di istanza esterna al Elastic Beanstalk disaccoppia il database dal ciclo di vita del vostro ambiente, e permette di collegare allo stesso database da più ambienti, scambiare un database per un altro, o eseguire una distribuzione blu / verde senza compromettere il database.

Aws beanstalk elastico wordpress hosting per lo sviluppo e la sperimentazione di te,

Avviare un DB istanza di Amazon RDS

Per utilizzare un database esterno con un'applicazione in esecuzione in Elastic Beanstalk, prima lanciare un DB di istanza con Amazon RDS. Quando si avvia un'istanza con Amazon RDS, è completamente indipendente da Elastic Beanstalk e gli ambienti Elastic Beanstalk, e non sarà terminato o monitorata da Elastic Beanstalk.

Utilizzare la console Amazon RDS per lanciare un'istanza Multi-AZ DB MySQL. La scelta di una distribuzione multi-AZ assicura che il database sarà failover e continuano ad essere disponibili se il padrone DB di istanza va fuori servizio.

Per avviare un'istanza RDS DB in una VPC di default

Scegli istanze nel pannello di navigazione.

Scegli lancio DB istanza.

Scegli un motore di DB e configurazione preimpostata.

In Specificare DB Dettagli. scegliere un'istanza di classe DB. Per l'alta disponibilità, impostare Multi-AZ distribuzione su Sì.

In Impostazioni. immettere i valori per DB istanza Identifier. Maestro Nome utente. e Master Password (e Conferma password) e notare i valori immessi per dopo.

Per le impostazioni di rete e di sicurezza, scegliere la seguente:

Accessibili al pubblico - No

Disponibilità Zone - Nessuna preferenza

VPC gruppi di protezione - Gruppo Protezione predefinita VPC

Per Nome database. digitare ebdb. e verificare le impostazioni predefinite per le opzioni rimanenti. Notare i valori delle seguenti opzioni:

Scegli lancio DB istanza.

Successivamente, modificare il gruppo di protezione collegato al DB di istanza per consentire il traffico in ingresso sulla porta appropriata. Questo è lo stesso gruppo di protezione che verranno allegati al vostro ambiente Elastic Beanstalk tardi, quindi la regola che si aggiunge concederà il permesso l'ingresso ad altre risorse nello stesso gruppo di protezione.

Per modificare le regole di Ingress su gruppo di protezione del l'istanza di RDS

Scegliere la freccia accanto alla voce per il DB di istanza per espandere la vista.

Scegliere la scheda Dettagli.

Nella sezione sicurezza e di rete, viene visualizzato il gruppo di protezione associato con il DB di istanza. Aprire il link per visualizzare il gruppo di protezione nella console Amazon EC2.

Si noti inoltre l'endpoint mostrato in questa pagina per un uso successivo.

Nei dettagli gruppo di protezione, scegliere la scheda in entrata.

Aws beanstalk elastico wordpress che ospita il computer locale

Scegliere Aggiungi regola.

Per Tipo. scegliere il motore DB che utilizza l'applicazione.

Per Source. scegliere Personalizzata. e quindi digitare l'ID del gruppo del gruppo di protezione. In questo modo le risorse del gruppo di protezione di ricevere traffico sulla porta del database da altre risorse nello stesso gruppo.

Creazione di un DB di istanza dura circa 10 minuti. Nel frattempo, scaricare WordPress e lanciare il vostro ambiente Elastic Beanstalk.

scaricare WordPress

Per preparare la distribuzione di WordPress utilizzando AWS Elastic Beanstalk, è necessario copiare i file di WordPress per il computer e fornire alcune informazioni di configurazione. AWS Elastic Beanstalk richiede un pacchetto di origine, nel formato di un file ZIP o WAR.

Per scaricare WordPress e creare un pacchetto di origine

Scarica l'ultima versione.

Estrarre i file di WordPress da download in una cartella sul computer locale, che si dovrebbe rinominare in wordpress-beanstalk.

Scaricare i file di configurazione nella seguente repository:

Estrarre i file di configurazione nella cartella wordpress-pianta di fagioli.

Verificare che la struttura della cartella di wordpress-fagiolo magico è corretta.

Modificare i file di configurazione nella cartella .ebextensions con gli ID del vostro VPC di default e sottoreti, e il vostro indirizzo IP pubblico.

Il file .ebextensions / efs-create.config crea un file system EFS e punti di montaggio in ogni Disponibilità Zone / sottorete nella vostra VPC. Identificare il VPC di default e gli ID di sottorete nella console Amazon VPC.

Il file .ebextensions / dev.config limita l'accesso al proprio ambiente per il vostro indirizzo IP per proteggerlo durante il processo di installazione di WordPress. Sostituire l'indirizzo IP segnaposto vicino alla parte superiore del file con il vostro indirizzo IP pubblico.

Creare un file ZIP da file e le cartelle nella cartella wordpress-fagiolo magico (non la directory padre), utilizzando uno dei seguenti metodi a seconda del sistema operativo:

Windows - In Esplora risorse, selezionare i file e le cartelle, fare clic destro, e poi scegliere Invia a. Compresso (zip) cartella. Nome del file wordpress-x.y.z.zip. dove x.y.z è la versione di WordPress.

Mac OS X e Linux - Utilizzare il comando seguente, dove x.y.z è la versione di WordPress:

Avvio di Elastic Beanstalk Ambiente

Utilizzare la console di gestione AWS di lanciare un ambiente Elastic Beanstalk.

Per la piattaforma. scegliere PHP.

Per il codice App. scegliere Carica il tuo codice.

Scegliere Carica e selezionare il file ZIP creato per i file di WordPress.

Scegliere Carica per selezionare il codice dell'applicazione.

Scegli configurare diverse opzioni.

Per preset di configurazione. selezionare la configurazione personalizzata.

Seleziona Cambia configurazione della piattaforma e selezionare 64bit Amazon Linux 2.016,09 v2.3.1 esecuzione di PHP 5.6 dal menu a discesa e quindi selezionare Salva.

Rivedere tutte le opzioni e una volta che si è soddisfatti con le opzioni scegliere Crea app.

creazione Ambiente dura circa 5 minuti.

Configurare gruppi di sicurezza e le proprietà dell'ambiente

Successivamente, aggiungere gruppo di protezione del DB di istanza per l'ambiente di esecuzione. Questa procedura causa Elastic Beanstalk reprovision tutte le istanze nel proprio ambiente con il gruppo di protezione aggiuntiva in allegato.

Per aggiungere un gruppo di protezione per l'ambiente

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Scegliere le impostazioni istanze icona ().

Per i gruppi di protezione EC2. digitare una virgola dopo il nome del gruppo di protezione auto-generata seguito dal nome del gruppo di protezione dell'istanza RDS DB. Per impostazione predefinita, la console RDS crea un gruppo di protezione chiamato RDS-lancio-guidata.

Leggere l'avviso e scegliere Salva.

Avanti, passare le informazioni di connessione al vostro ambiente utilizzando proprietà dell'ambiente. L'applicazione di esempio utilizza una serie predefinita di proprietà che corrispondono a quelli che Elastic Beanstalk configura quando si esegue il provisioning di un database all'interno del vostro ambiente.

Per configurare le proprietà dell'ambiente per un'istanza Amazon RDS DB

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Nella sezione Configurazione software, selezionare.

Nella sezione Proprietà Ambiente, definire le variabili che l'applicazione legge per costruire una stringa di connessione. Per la compatibilità con ambienti che dispongono di un'istanza integrato RDS DB, utilizzare il seguente:

RDS_HOSTNAME - Il nome host del DB di istanza.

Etichetta console Amazon RDS - Endpoint combina hostname e la porta.

RDS_PORT - La porta su cui il DB di istanza accetta connessioni. Il valore predefinito varia tra i motori DB.

Etichetta console Amazon RDS - Port

RDS_DB_NAME - Il nome del database, ebdb.

Etichetta console Amazon RDS - Nome DB

RDS_USERNAME - Il nome utente che si è configurato per il database.

Amazon RDS label console - Nome utente

RDS_PASSWORD - La password che si è configurato per il database.

Scegliere il simbolo più (+) per aggiungere ulteriori proprietà:

installare WordPress

Per completare la vostra installazione di WordPress

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Scegliere l'URL dell'ambiente per aprire il sito in un browser. Si viene reindirizzati a una procedura guidata di installazione di WordPress perché il sito non è ancora stato configurato.

Eseguire un'installazione standard. Il file wp-config.php è già presente nel codice sorgente e configurato per leggere le informazioni di connessione al database dall'ambiente, quindi non dovrebbe essere richiesto di configurare il collegamento.

L'installazione richiede circa un minuto per completare.

Aggiornamento di chiavi e sali

Il file di configurazione di WordPress wp-config.php legge anche i valori per le chiavi e sali da proprietà dell'ambiente. Attualmente, queste proprietà sono tutti impostati alla prova dal file wordpress.config nella cartella .ebextensions.

Il sale hash può essere qualsiasi valore, ma non deve essere conservato in controllo del codice sorgente. Utilizzare la console Elastic Beanstalk per impostare queste proprietà direttamente sull'ambiente.

Per aggiungere proprietà dell'ambiente

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Nel riquadro di navigazione, scegliere Configurazione.

Per la configurazione del software. scegliere l'icona dell'ingranaggio.

Per le proprietà dell'ambiente. definire le seguenti impostazioni di autenticazione:

AUTH_KEY - Il valore scelto per AUTH_KEY.

SECURE_AUTH_KEY - Il valore scelto per SECURE_AUTH_KEY.

LOGGED_IN_KEY - Il valore scelto per LOGGED_IN_KEY.

NONCE_KEY - Il valore scelto per NONCE_KEY.

AUTH_SALT - Il valore scelto per AUTH_SALT.

SECURE_AUTH_SALT - Il valore scelto per SECURE_AUTH_SALT.

LOGGED_IN_SALT - Il valore scelto per LOGGED_IN_SALT.

NONCE_SALT - Il valore scelto per NONCE_SALT.

Impostazione delle proprietà sull'ambiente sostituisce direttamente i valori in wordpress.config.

Aggiornare l'ambiente

Questo tutorial include un file di configurazione (loadbalancer-sg.config) che crea un gruppo di protezione e lo assegna al bilanciamento del carico del ambiente, utilizzando l'indirizzo IP che si è configurato in dev.config per limitare l'accesso HTTP sulla porta 80 per le connessioni da rete . Questo impedisce che un utente esterno da potenzialmente connettersi al sito prima di aver completato l'installazione di WordPress e configurato il vostro account di amministratore. Per rimuovere questa limitazione dalla configurazione di bilanciamento del carico e aprire il sito a Internet è possibile utilizzare le seguenti operazioni.

Per rimuovere la restrizione e aggiornare l'ambiente

Sul computer locale, eliminare il file .ebextensions / loadbalancer-sg-config dalla cartella wordpress-pianta di fagioli.

Creare un file ZIP da file e le cartelle nella cartella wordpress-fagiolo magico (non la directory padre), utilizzando uno dei seguenti metodi a seconda del sistema operativo:

Windows - In Esplora risorse, selezionare i file e le cartelle, fare clic destro, e poi scegliere Invia a. Compresso (zip) cartella. Nome del file utilizzando il seguente formato, dove x.y.z è la versione di WordPress.

Mac OS X e Linux - Utilizzare il comando seguente, dove x.y.z è la versione di WordPress:

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Scegliere Carica e Deploy.

Scegli Scegli file e selezionare il file ZIP creato per i file di WordPress.

Inserisci un'etichetta versione che distingue questa versione aggiornata della versione precedente.

Configurare Autoscaling

Infine, configurare gruppo Auto Scaling del vostro ambiente con un più alto numero minimo di esempio. Eseguire almeno due casi in ogni momento per evitare che i server web nel proprio ambiente da essere un singolo punto di errore, e per consentire di implementare modifiche senza prendere il vostro sito fuori servizio.

Per configurare gruppo Auto Scaling del proprio ambiente per l'alta disponibilità

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Sotto Auto Scaling. impostando la minima contare fino a 2 e contare fino a un valore superiore a 2 l'istanza massima.

Avvio di un ambiente crea le seguenti risorse:

istanza EC2 - Una macchina virtuale Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) configurato per eseguire applicazioni web sulla piattaforma che si sceglie.

Ogni piattaforma gestisce un diverso insieme di software, file di configurazione e script per supportare una versione specifica di lingua, quadro, web container, o una loro combinazione. La maggior parte delle piattaforme utilizzano Apache o nginx come reverse proxy che si trova di fronte al vostro web app, inoltra le richieste ad esso, serve beni statici, e genera di accesso e di errore log.

Istanza gruppo di protezione - Un gruppo di protezione Amazon EC2 configurato per consentire l'ingresso sulla porta 80. Questa risorsa permette il traffico HTTP dal bilanciamento del carico raggiunge l'istanza EC2 in esecuzione il web app. Per impostazione predefinita, il traffico non è consentito su altre porte.

Bilanciamento del carico - un elastico di bilanciamento del carico di bilanciamento del carico configurato per distribuire le richieste alle istanze in esecuzione l'applicazione. Un bilanciamento del carico elimina anche la necessità di esporre le istanze direttamente a Internet.

Load balancer gruppo di protezione - Un gruppo di protezione Amazon EC2 configurato per consentire l'ingresso sulla porta 80. Questa risorsa permette il traffico HTTP da Internet raggiungere il bilanciamento del carico. Per impostazione predefinita, il traffico non è consentito su altre porte.

gruppo Auto Scaling - Un gruppo di Auto Scaling configurato per sostituire un esempio, se si è terminato o non è più disponibile.

Amazon S3 secchio - Un percorso di archiviazione per il vostro codice sorgente, tronchi, e altri artefatti che vengono creati quando si utilizza Elastic Beanstalk.

Amazon CloudWatch allarmi - Due allarmi CloudWatch che monitorano il carico sulle istanze nel proprio ambiente e si attivano se il carico è troppo alta o troppo bassa. Quando viene attivato un allarme, il gruppo di scaling automatico scale alto o in basso in risposta.

AWS CloudFormation stack - Elastic Beanstalk utilizza AWS CloudFormation per lanciare le risorse nel proprio ambiente e propagare le modifiche di configurazione. Le risorse sono definite in un modello che è possibile visualizzare nella console AWS CloudFormation.

Dominio - Un nome di dominio che rotte per la vostra applicazione web in forma sottodominio. regione .elasticbeanstalk.com.

Tutte queste risorse sono gestiti da Elastic Beanstalk. Quando si termina il proprio ambiente, Elastic Beanstalk termina tutte le risorse che contiene. L'istanza RDS DB che avete lanciato è al di fuori del vostro ambiente, in modo che siano responsabili della gestione suo ciclo di vita.

Il secchio S3 che Elastic Beanstalk crea è condiviso tra gli ambienti e non viene eliminato durante la terminazione ambiente. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzo Elastic Beanstalk con Amazon S3.

Una volta terminato di lavorare con Elastic Beanstalk, è possibile interrompere l'ambiente. Elastic Beanstalk termina tutte le risorse AWS associati con l'ambiente, come ad esempio le istanze Amazon EC2. istanze di database. bilanciamento del carico. gruppi di protezione, e gli allarmi.

Per interrompere l'ambiente Elastic Beanstalk

Accedere alla pagina di gestione per l'ambiente.

Scegli Azioni. e scegliere Termina Ambiente.

Nella finestra di dialogo Conferma terminazione, digitare il nome dell'ambiente, e scegliere Termina.

Inoltre, è possibile terminare le risorse database creato al di fuori del vostro ambiente Elastic Beanstalk. Quando si termina un'istanza del database di Amazon RDS, si può prendere uno snapshot e ripristinare i dati a un'altra istanza in seguito.

Per terminare l'istanza RDS DB

Scegli il tuo DB di istanza.

Scegliere Azioni di istanza. e quindi scegliere Elimina.

Scegliere se creare uno snapshot, quindi scegliere Elimina.

Per eliminare una tabella DynamoDB

Aprire la pagina Tabelle nella console DynamoDB.

Scegli Azioni. e poi scegliere Elimina tabella.

Prossimi passi

Mentre si continua a sviluppare l'applicazione, probabilmente si vorrà per gestire ambienti e distribuire l'applicazione senza creare manualmente un file .zip e caricarlo alla console Elastic Beanstalk. L'Elastic Beanstalk Command Line Interface (CLI EB) fornisce i comandi facili da usare per la creazione, la configurazione e la distribuzione di applicazioni per ambienti Elastic Beanstalk dalla riga di comando.

L'applicazione di esempio utilizza i file di configurazione per configurare le impostazioni di PHP e creare una tabella nel database se non esiste già. È inoltre possibile utilizzare un file di configurazione per configurare le impostazioni del gruppo di protezione le istanze durante la creazione dell'ambiente per evitare gli aggiornamenti di configurazione in termini di tempo. Vedere avanzato ambiente di personalizzazione con dei file di configurazione (.ebextensions) per ulteriori informazioni.

Per lo sviluppo e la sperimentazione, si potrebbe desiderare di utilizzare la funzionalità di Elastic Beanstalk per l'aggiunta di un DB di istanza gestita direttamente al vostro ambiente. Per le istruzioni sulla creazione di una banca dati all'interno del vostro ambiente, vedere Configurazione database con Elastic Beanstalk.

Se avete bisogno di un database ad alte prestazioni, è possibile utilizzare Amazon Aurora. Amazon Aurora è un motore di database compatibile con MySQL, che offre funzionalità di database commerciali a basso costo. Per collegare l'applicazione per un database diverso, ripetere la procedura di configurazione del gruppo di sicurezza e aggiornare le proprietà dell'ambiente RDS-correlati.

Se si pensa di utilizzare l'applicazione in un ambiente di produzione, configurare un nome di dominio personalizzato per il proprio ambiente.

Se si desidera abilitare HTTPS per connessioni sicure ci sono plugin WordPress disponibili per assistere. Un esempio è il plugin SSL Really Simple.

2017, Amazon Web Services, Inc. o delle sue affiliate. Tutti i diritti riservati.

Guarda questo video!

Articoli Correlati

Hosting WordPress su client Amazon S3La seguente procedura consente di installare, configurare e assicurare un blog WordPress sull'istanza Amazon Linux. Questo tutorial è una buona introduzione all'uso di Amazon EC2 in che si ha ...
Spostamento di blog WordPress per GoDaddy di hostingSia che si stanno muovendo WordPress per un nuovo server o in una posizione diversa sul server, non è necessario reinstallare. WordPress è sufficientemente flessibile per gestire tutte queste situazioni. In movimento...
Hosting wordpress su IIS 7da Eric Woersching Introduzione WordPress è un'applicazione blog publishing e content management system. Secondo wordpress.org, WordPress è "un personal state-of-the-art semantica ...
Web hosting con un solo clic wordpress installare WAMPCome installare WordPress WordPress, come uno dei più user-friendly CMS in linea, è stato scaricato da milioni di migliaia di volte in tutto il mondo. La sua facile da capire l'interfaccia, ...
wordpress hosting gratuito australia bandierapoteri WordPress 26.4% di tutti i siti web su Internet. Essendo così popolare, che attira un sacco di attenzione. Non tutti che l'attenzione è buono. L'attenzione negativa che WordPress viene spesso ...